Le opere sociali

Le opere sociali

Crediamo che qualunque azione – politica, sociale, pastorale –, desiderosa di guardare al futuro con lungimiranza, non possa non porre la famiglia al centro della sua attenzione. È questo che ci proponiamo di fare in un’ottica di promozione umana e di sviluppo integrale del singolo individuo e della società in cui viviamo: dare il nostro contributo fornendo sostegno e strumenti, unire le forze, la competenza e l’esperienza per sostenere le famiglie e incoraggiarle a vivere la loro missione.

Questa visione anima, fin dal 1986, la nostra azione sociale nella periferia di Lima, che in questi anni ha promosso numerose iniziative a favore della famiglia e dei suoi diversi membri, in diversi ambiti, tra cui: sanità, educazione, istruzione, formazione professionale, assistenza alimentare.

 

I progetti attivi

Il Policlinico “La Trinidad”: cure mediche di qualità per alleviare ogni tipo di sofferenza

Attivo dal 1988 nel distretto di Villa Maria del Triunfo, in un’area particolarmente svantaggiata dove è concentrata un’alta percentuale di popolazione peruviana che non ha accesso a un sistema sanitario adeguato, il Policlinico “La Trinidad” offre assistenza sanitaria di base e prestazioni specialistiche, talvolta gratuite, a circa 2.500 pazienti al mese.

Grazie alla qualità dei servizi sanitari che offre, il Policlinico nel 2012 è stato riconosciuto e categorizzato come “policlinico” dal Ministero della salute peruviano, divenendo ancor più una struttura sanitaria di riferimento per la popolazione del luogo.

Tra i servizi che il Policlinico offre da oltre trent’anni ci sono:

    • prestazioni specialistiche di vario tipo e per tutti i target, tra cui medicina interna, odontologia, fisioterapia, cardiologia, ginecologia, ostetricia, logopedia, accompagnamento dell’apprendimento, psicologia per bambini, adulti e coppie, nutrizione, pediatria, servizio di ecografia, laboratorio d’analisi;
    • distribuzione di medicinali presso la farmacia, un servizio fondamentale per consentire alla popolazione con basso reddito di accedere a farmaci, materiale sanitario, cure e terapie;
    • attività di sensibilizzazione alla popolazione mediante la promozione e organizzazione di numerose campagne di prevenzione nei quartieri più svantaggiati.

Centri per l’infanzia: per il benessere dei più piccoli e delle loro famiglie 

Nella zona in cui viviamo e operiamo molti genitori lavorano tutto il giorno nei lavori informali che riescono a procurarsi “alla giornata”, lontano da casa e dai loro figli. I bambini più piccoli sono spesso lasciati in custodia ai fratelli e sorelle maggiori, che per dare sollievo ai genitori frequentano con poca regolarità e costanza la scuola, trascurando anche la loro crescita e il loro apprendimento.

Una delle soluzioni che si è deciso di adottare per intervenire su questo problema è quella di creare delle scuole materne: ad oggi sono tre le scuole che gestiamo (“Virgen Inmaculada”, “Jardín la Trinidad” e “Jardín M. Misionera”) e che ogni giorno accolgono circa 200 bambini e bambine dai 3 ai 5 anni mentre i genitori sono impegnati al lavoro.   

Presso il centro “Virgen Inmaculada”, ultima scuola per l’infanzia a essere stata costruita, oltre alle ordinarie attività educative, sono attivi percorsi di sostegno psicopedagogico, medico e fisioterapico per bambini che presentano situazioni di ritardo mentale o motorio e per le loro famiglie.

Nel centro sono presenti:

    • Aule per la didattica;
    • Una sala adibita per le attività psicomotorie;
    • Un ambulatorio di logopedia;
    • Uno studio di psicologia;
    • Un’area giochi esterna.

 

I bambini e le bambine che frequentano le nostre scuole per l’infanzia possono usufruire di spazi belli, puliti, sicuri, dove crescere, giocare, imparare e sviluppare le proprie capacità intellettive, con la speranza che, attraverso di loro, sarà possibile contribuire allo sviluppo della società futura e dell’intero Perù.

Centro de Educación Técnico Productiva “Villaregia” (CETPRO): per formare giovani attori di cambiamento

Negli ultimi decenni l’immensa metropoli di Lima ha visto crescere la propria popolazione a causa di un eccezionale fenomeno di migrazione interna dalle campagne, che ha portato alla creazione di nuovi insediamenti attorno alla capitale. Una grande sfida di questi “pueblos jóvenes” (letteralmente, popoli giovani) è, come già lo dice il nome, la gioventù. Migliaia di giovani non hanno la possibilità economica di continuare gli studi dopo la scuola secondaria. Molti si trovano obbligati a fare “cachuelos”, lavoretti sporadici per i quali ricevono una minima retribuzione.

Davanti alla mancanza di opportunità e alla disintegrazione familiare, molti giovani entrano a far parte delle cosiddette “pandillas”, bande di adolescenti e giovani che, non avendo la possibilità di studiare e/o lavorare, si scontrano fra loro per il controllo delle zone del quartiere, vivendo di attività illegali come la vendita di droga e altri pericolosi espedienti. Queste situazioni generano un circolo di povertà e di violenza che sembra non avere mai fine. In questo contesto la nostra comunità, che da sempre ha avuto un grande amore per la gioventù, non omette di guardare questi giovani, molte volte marginati e disprezzati, con gli occhi di Dio.

Per questo, dal 2005 è stato avviato il CETPRO, un centro che offre diversi corsi di formazione professionale per contribuire alla formazione, anche umana, dei giovani, al loro inserimento nel mercato del lavoro, al rafforzamento dei legami familiari e alla conoscenza dei principi di civile convivenza.

Il tentativo di coniugare la preparazione tecnico-professionale con la formazione integrale del giovane, anche attraverso il coinvolgimento della famiglia, insieme alla qualità del servizio e alle alte richieste di iscrizione sono tutti elementi che hanno consentito al CETPRO di ottenere il riconoscimento dal Ministero dell’Educazione come secondo Centro di formazione professionale per importanza di tutto il Perù.

Ogni anno i nuovi iscritti sono circa 350. L’offerta formative del Centro comprende i seguenti corsi di formazione professionale:

    • informatica;
    • elettronica;
    • elettrotecnica;
    • corsi per estetisti;
    • corsi per operatori sanitari;
    • “hosteleria” (servizi alberghieri), corso che offre la possibilità di specializzarsi in panetteria, pasticceria, preparazione di buffet e rinfreschi.

Altri progetti

Quella delle cucine popolari è una pratica molto diffusa nel contesto peruviano: si tratta di vere e proprie cucine condivise, in cui gruppi di madri di famiglia si organizzano per cucinare assieme in segno di solidarietà, comunione e fraternità. Da anni sosteniamo – attraverso la donazione di eccedenze alimentari – 14 comedores attivi sul territorio della nostra missione. Di questi, 1 è gestito direttamente dalla comunità e 2 in collaborazione con la parrocchia La Trinidad e i volontari della pastorale sociale.

Il Centro è gestito dalla parrocchia “La Trinidad” – la cui cura e gestione è affidata alla nostra comunità – e offre, durante tutto l’anno, iniziative educative di vario tipo. Durante il periodo scolastico il Centro accoglie minori di età 6-11 anni per coinvolgerli in attività di doposcuola, rafforzamento scolastico, in attività sportive e ludiche. Da qualche anno, il Centro ospita anche “l’estate ragazzi” per minori dai 6 ai 15 anni: l’iniziativa nasce dalla necessità di offrire, durante il tempo estivo, uno spazio dove bambini, bambine e ragazzi possano imparare a vivere e a crescere insieme attraverso il gioco e lo stare insieme.

Il Perù è stato uno dei Paesi maggiormente colpiti dalla pandemia globale COVID-19, che ha provocato una crisi socio-economica senza precedenti, a causa della quale, secondo le stime, almeno 1,5 milioni di famiglie considerate “non povere, ma vulnerabili” sarebbero ricadute in condizioni di povertà. In collaborazione con la Caritas diocesana abbiamo raggiunto centinaia di famiglie con ceste di cibo e materiale di prima necessità, continuando anche a fornire assistenza sanitaria attraverso l’erogazione di visite mediche e la distribuzione di medicinali presso il Policlinico.

Italiano