Martina: “Il mio servizio civile in Perù”

Per la giovane lonatese Martina Calì il servizio civile è un anno da “spendere” al servizio di un popolo straordinario

Due mesi fa Martina, giovane del gruppo GimVi, Gruppo di impegno missionario Villaregia, della Comunità di Lonato, è arrivata in Perù per vivere nella missione di Lima un anno di servizio civile, promosso da Comivis.

L’abbiamo raggiunta in occasione del suo 19esimo compleanno con gli auguri di tanti amici, curiosi di sapere come sta procedendo la sua esperienza.

“Mi sto ancora ambientando ai nuovi ritmi e alla cultura così interessante e diversa dalla mia. La gente è molto accogliente e sempre pronta ad aiutare a farmi sentire a casa.

In questo periodo sto svolgendo il mio servizio nel Policlinico “La Trinidad”, nei comedores (cucine popolari) e nei centri ricreativi delle cappelle Nuestra Señora e Cruz de Solidaridad, che hanno riaperto a settembre dopo il lungo lockdown.

Seguire i bambini nei compiti e aiutare i professori mentre fanno i “taller” (laboratori), mi aiuta a sentirmi parte di questo “pueblo”.

Molti di loro sono curiosi di imparare qualche parola di italiano, quindi avvierò un nuovo corso di lingua italiana.

Uno degli episodi più forti che ho vissuto recentemente è stato nella Cappella Sagrado Corazón dopo l’adorazione eucaristica.

Con la missionaria Teresa siamo andate a fare visita a un malato. Arrivate in casa, ci hanno accolto i figli raccontandoci la malattia del padre e la sua sofferenza. Quando il signore si è svegliato era molto debole e le uniche parole che pronunciava erano di richiesta di perdono e dei sacramenti. Pochi giorni dopo la nostra visita è tornato tra le braccia del Padre. La cosa che più mi ha toccato è stato vedere la sua fede in un momento della vita molto duro per lui e la sua famiglia.

Del popolo peruviano ammiro la forza e la perseveranza, non arrendersi di fronte a niente, il coraggio di cercare sempre la maniera per andare avanti alle difficoltà che si presentano.

Per il mio compleanno mi hanno organizzato una festa a sorpresa. Come ogni pomeriggio sono andata al centro ricreativo per svolgere l’attività con i bambini e lì mi aspettavano tutti: i bimbi, le mie compagne del servizio civile, collaboratori ed amici del gruppo missionario. Non me l’aspettavo davvero!

Anche in questa occasione ho colto un altro valore del popolo peruviano: la capacità di fare festa con te per farti arrivare l’affetto, il “cariño”, che ti scalda il cuore. Sono felice di trascorrere un anno della mia vita in questo Paese, offrendo il mio servizio accanto ai missionari e scoprire quante cose belle sto ricevendo“.

Articoli correlati

Imparare l’accoglienza

La Piccola Comunità Missionaria zonale della Valsabbia in visita ad una famiglia di profughi siriani per crescere nella prossimità e nell’accoglienza Il tema dell’accoglienza è

Leggi Tutto »

Contatti

Comunità Missionaria di Villaregia

Via San Zeno, 7 – 25017 Lonato del Garda (BS)

Tel: 030/9133111 – e-mail: info.lo@villaregia.org