Ti aspettiamo al Festival della Missione!

Dal 29 settembre al 2 ottobre Milano ospita il festival dedicato alla missione, per mettere al centro la missio ad gentes, dando voce a chi opera ogni giorno per portare il Vangelo fino ai confini della terra. L’evento, dal titolo “Vivere per dono”, si terrà alle Colonne di San Lorenzo. Ecco i nostri appuntamenti

Dopo la prima edizione nel 2017 a Brescia, il Festival della Missione ritorna a Milano per raccontare il sud del mondo e le tante realtà missionarie che vi operano. Saranno 4 giorni di incontri, eventi culturali e mostre nel cuore di Milano dove ascoltare e vedere quella parte di periferia del mondo troppo spesso dimenticata.

Nel ricco calendario di eventi ideato dagli organizzatori – Fondazione Missio e Cimi (Conferenza degli istituti missionari in Italia) – ci saremo anche noi con 2 appuntamenti.

Le acrobazie degli invisibili

Sabato 1° ottobre Annamaria Amarante presenterà il suo libro, edito da EMI, Editrici missionaria italiana. “Le acrobazie degli invisibili. Storie di uomini e donne immensamente amati” nasce dagli incontri che Annamaria ha fatto negli anni in cui ha vissuto nella missione di Yopougon. Sono donne, bambini e uomini che, in Costa d’Avorio, sanno riempire le proprie esistenze, apparentemente nude e disperate, di un senso profondo di dignità e speranza.

Annamaria dialogherà con Elisabetta Soglio, giornalista prima ad Avvenire, poi al Corriere della Sera dove oggi cura la sezione dedicata al terzo settore “Buone Notizie”; fa parte della Consulta femminile del Pontificio consiglio della cultura.

L’appuntamento è sabato 1° ottobre, dalle 16.00 alle 17.00, presso il Teatro alle Colonne, in Corso di Porta Ticinese 45

Oltre i Muri

Grazie a immagini, racconti e dati ufficiali, il percorso conduce in un viaggio tra le barriere esistenti nel mondo (oltre 70). Muri reali costruiti dall’uomo, che aiutano a prendere contatto con i propri muri interiori, che nascono per paura, diffidenza, sospetto. Barriere che si superano con l’incontro, la conoscenza di ciò che siamo e di ciò che possiamo fare per chi ancora è dall’altra parte del muro.

La mostra offre ai visitatori un percorso educativo sul fenomeno migratorio, mettendo in luce come la libertà di movimento e di emigrare non sia universale, come non tutti i passaporti garantiscano la medesima libertà di movimento. Si sofferma sui muri contro l’immigrazione costruiti nel mondo e sui i muri psicologici, che impediscono di andare incontro alla diversità, per prendere consapevolezza, alla fine, dell’importanza di essere costruttori di ponti, di rispetto e fraternità.

L’appuntamento è da giovedì 29 settembre a domenica 2 ottobre presso la Basilica di San Lorenzo, in Corso di Porta Ticinese 35

Articoli correlati

Sete di Dio

Il racconto di Marilena, una delle prime missionarie arrivate a Texcoco per avviare la comunità, ci aiuta a comprendere la fede del popolo messicano

Leggi Tutto »

Giornata mondiale dei poveri

Domenica 13 novembre la Chiesa celebra la Giornata mondiale dei poveri, che Papa Francesco ha dedicato al tema Gesù Cristo si è fatto povero per voi (cfr 2 Cor 8,9), titolo del messaggio diffuso il 14 giugno scorso

Leggi Tutto »