Benvenuta Marzia!

Dopo alcuni anni vissuti in Costa d’Avorio, Marzia Segatto continua il suo servizio nella Comunità di Quartu Sant’Elena. Ecco il suo saluto per questa nuova esperienza

Me voici! Eccomi! Sono “atterrata” in Sardegna. Dopo 30 anni ho toccato la terra, dove la nostra Comunità ha vissuto i primi passi. Sto assaporando un momento di grazia nell’incontro di volti, nomi e luoghi che mi erano familiari solo a distanza, ma che ora posso vedere in prima persona.

Mi presento: sono di origine veneta, cresciuta in campagna perché i miei genitori lavorano la vigna. Dovrò abituarmi a stare tra i palazzi di via Irlanda, ma sono contenta che si possa intravedere dall’alto la bellezza del mare di cui tanti mi hanno parlato.

I quattro mori che si trovano sulla bandiera di quest’isola mi aiuteranno ad avere un po’ meno nostalgia della Costa d’Avorio, che resta nel mio cuore. Infatti, dal popolo ivoriano ho ricevuto molto di più di quello che ho dato. Ho imparato il valore dell’accoglienza che necessita tempo, dialogo e ascolto. Ho visto che è possibile vivere nella gioia della festa e della danza, anche quando sembra che la povertà e l’ingiustizia possano avere l’ultima parola.

Ma la cosa che mi ha sempre stupito è la loro capacita di relazionarsi con il soprannaturale, fin da piccoli, in qualsiasi modo lo chiamino. Segno di chi sa di non bastare a sé stesso. I miei più grandi maestri di preghiera sono stati i cristiani che venivano all’adorazione eucaristica in parrocchia. Mi fermavo spesso a contemplare il loro modo di prostrarsi davanti all’ostensorio, parlando alla maniera di Mosè, “come un uomo parla a un altro uomo”, con una spontaneità e una semplicità incredibile. Spesso mi commuovevo e mi dicevo che, se piangevo io, ancora di più si sarebbe commosso il cuore di Dio.

Sono molto grata e riconoscente, e nello stesso tempo consapevole, che tutto ciò che ho vissuto non è un dono solo per me. Desidero essere qui, insieme agli altri fratelli e sorelle della Comunità di Quartu Sant’Elena, per vivere e trasmettere ciò che la vita missionaria ci offre.

Avrò anche molto da imparare: ci vorrà un po’ di tempo per conoscerci, ma da parte mia c’è il desiderio di condividere la vita nella semplicità, durante tutto il tempo che il Signore vorrà lasciarmi qui.

Articoli correlati

Oceano di pace

Il campus internazionale, organizzato dalla Caritas diocesana di Cagliari, anche quest’anno ha visto la partecipazione di numerosi giovani provenienti da tutta l’Italia e da diversi

Leggi Tutto »

Contatti

Comunità Missionaria di Villaregia

Via Irlanda, 64 – 09045 Quartu Sant’Elena (Ca)

Tel. 070/813130 – e-mail: info.qu@villaregia.org