Semi di cittadinanza globale

Felicia, la prof.ssa Cristina Diana e Camila

Il Liceo artistico Contini anche quest’anno ha aperto le porte ai missionari della Comunità missionaria di Villaregia per offrire percorsi di educazione alla cittadinanza globale

Nelle prime settimane di dicembre Felicia e Camila, missionarie della Comunità Missionaria di Villaregia impegnate nell’educazione alla cittadinanza globale (ECG), hanno offerto tre percorsi di quattro ore ciascuno a cinque classi del Liceo artistico Contini di Oristano.

La 1°A ha affrontato una tematica sul fenomeno migratorio. Il percorso parte dal riconoscere che noi stessi siamo spesso stranieri a noi stessi, così pensiamo di conoscere bene chi ci sta a fianco ma poi scopriamo che spesso anche le persone a noi più vicine risultano sconosciute in tanti aspetti. Ci si rende così conto che intorno agli stranieri, quelli che vengono da un paese diverso dal nostro, ci sono tanti stereotipi che presentano come nemiche, persone da cui difendersi, chi invece è solo in ricerca di un futuro diverso. La testimonianza di Fawad al Raufi, giovane scrittore afgano giunto diversi anni fa a piedi in Italia attraverso la rotta balcanica, ha aiutato i ragazzi a riflettere sul propio modo di pensare. In particolare si sono resi conto come spesso per loro sia facile lamentarsi per ciò che non hanno mentre Fawad, e tanti come lui, hanno vissuto e vivono tantissime privazioni e sofferenze.

La 2° A ha partecipato al percorso dal titolo “Have a good life” che mira a distinguere il ben-essere dal ben-avere. Per i ragazzi non è facile riconoscere quanto siano condizionati nei loro acquisti da una cultura che spinge al consumo per il solo piacere di sentirsi bene, alla moda, accettati dagli altri. Ma essi stessi riconoscono che ciò che più conta è l’essere in relazione con gli altri, costruire amicizie che arricchiscono più di tante cose che si possa possedere.

Infine la 3°, 4° e 5° D ha vissuto il percorso “Cibo per tutti” prendendo coscienza che il cibo è un diritto di tutti essendo un bisogno fondamentale ma che sono ancora tanti, troppi, gli 868 milioni di persone che soffrono la fame, mentre 1,5 mld sono in sovrappeso.  Il tema propone quindi l’assunzione di nuovi stili di vita e la declinazione è stata affidata agli stessi alunni che hanno redatto un decalogo con delle buone pratiche:

  1. consumare solo ciò che è necessario, evitando sprechi
  2. utilizzare i rifiuti organici come concime
  3. preferire prodotti locali e di stagione
  4. condividere cibo con chi non ne ha
  5. introdurre il tema alimentare nella scuola primaria
  6. ….

Ogni percorso è condotto dai missionari, in collaborazione con i docenti, coinvolgendo gli alunni in una modalità partecipativa e con sussidi interattivi e dinamici.

Il preside Peppino Tilocca e la vice preside Cristina Diana hanno ringraziato per la nostra presenza e per quanto seminato nella mente e nei cuori degli alunni.  La gratitudine è reciproca perché per le missionarie è edificante trovare docenti ed alunni sensibili e aperti a queste tematiche di educazione ad una cittadinanza che invita a guardare oltre il confine del proprio mondo.


La Comunità Missionaria di Villaregia è entrata a far parte della Green Comunity, a cui partecipano diverse associazioni scelte dal Ministero dell’istruzione per collaborare al Piano di Rigenerazione Scuola per affrontare insieme la sfida di un’educazione inclusiva, attenta alle necessità dei più poveri e del creato.

Se sei un preside, docente, animatore…interessato ad offrire percorsi di ECG nella tua scuola, nella tua parrocchia, nel tuo gruppo…contattaci.

Info: Felicia Romano 388 9847723 – edu.qu@villaregia.org

Articoli correlati

Semi di cittadinanza globale

Il Liceo artistico Contini anche quest’anno ha aperto le porte ai missionari della Comunità missionaria di Villaregia per offrire percorsi di educazione alla cittadinanza globale

Leggi Tutto »

Contatti

Comunità Missionaria di Villaregia

Via Irlanda, 64 – 09045 Quartu Sant’Elena (Ca)

Tel. 070/813130 – e-mail: info.qu@villaregia.org