San Paolo – La Storia

San Paolo – La Storia

1996: l’arrivo a San Paolo

I primi 8 missionari arrivano a San Paolo dalla Comunità di Belo Horizonte. A loro si aggiungono altri due missionari dall’Italia. Alla Comunità viene affidata una vasta area all’estrema periferia sud della Grande San Paolo, nella diocesi di Campo Limpo. Il vescovo don Emilio Pignoli istituisce e affida ai missionari la parrocchia SS Trinità.

1996: i primi passi

I missionari dedicano tempo a conoscere la vasta zona, prevalentemente rurale. Si inizia a lavorare soprattutto coi giovani visto l’alto tasso di mortalità giovanile a causa della violenza. Si organizzano degli incontri nei fine settimana per stabilire relazione e offrire una presenza amica e percorsi formativi.

1997: accanto alla gente

Continua la fase di conoscenza della realtà, che porta a incrementare i percorsi di formazione umana e cristiana per uno sviluppo integrale delle persone. Si accompagna il cammino delle comunità cristiane e si toccano i frutti negativi portati dalla violenza: paura, sfiducia, vendette. I problemi sociali sono numerosi: forte disgregazione familiare, razzismo, basso tasso di scolarizzazione, disoccupazione, precarietà del sistema sanitario e quasi assoluta mancanza di sicurezza. Si lavora con la gente per fare fronte a queste situazioni.

2000: creazione di un centro per i bambini

Si coglie l’urgenza di offrire ai bambini un’esperienza educativa e di famiglia che possa prevenire e combattere il disagio infantile. Viene avviato il “Centro Infanto-Juvenil” che offre sostegno scolastico e pedagogico, attività ludiche e ricreative, supporto alimentare e accompagnamento delle famiglie. Il Centro viene inaugurato nel 2001.

2001: missione di evangelizzazione

Viene realizzata la prima missione evangelizzatrice, con lo scopo di impiantare il Piano Pastorale Parrocchiale.

2006: giubileo della Comunità

Celebrazione del 25° anniversario di fondazione della Comunità e visita del Card. Rylko, segretario del Pontificio Consiglio per i Laici.

2007: incontro pastorale internazionale

I rappresentanti di tutte le comunità del mondo si ritrovano a Belo Horizonte e a San Paolo per riflessione sull’azione pastorale della Comunità Missionaria a livello internazionale ed elaborare nuovi percorsi pastorali.

2015: progetto giovani

Vengono sviluppate nuove attività sociali, con l´obiettivo di rispondere sempre piú alle necessità dei ragazzi della periferia. Nascono i progetti –“Viv´art” e “Juventude da Hora”, che offrono corsi in ampito artistico, sportivo e culturare ai bambini, ai ragazzi e ai giovani della missione.

2018: una nuova associazione per il sociale

Nasce l’associazione CMV social, con l’obiettivo di migliorare l’efficacia alla nostra azione sociale. Si ha un incremento significativo delle attività e dei beneficiari.

2019: una nuova parrocchia

La Parrocchia SS Trinità, dopo tanti anni di lavoro pastorale, da vita alla nuova parrocchia Jesus di Nazaré, consegnando alla diocesi una parte della missione che comprende quattro cappelle. I missionari vivono con gratitudine questo momento, segno della fecondità del lavoro di questo anni e resta comunque responsabile do otto Comunità.

2019: Cappella San Giuseppe

Si lavora per creare una nuova cappella dedicata a San Giuseppe, in una zona periferica della parrocchia che necessita maggiore cura pastorale.

Italiano